Cestas Formazione

Campus Virtuale per l'Appropriazione Sociale della Conoscenza
Subscribe

Nuove date per il corso GIS

febbraio 11, 2014 By: Segreteria Category: corsi professionalizzanti

Il corso di formazione “I GIS Open Source: uno strumento a supporto della gestione del territorio” in programma a marzo subirà un leggero slittamento e si svolgerà nella prima metà di aprile. A breve verrà infatti rilasciata la nuova  versione 2.1 di gvSIG del software GIS open source usato durante il corso. Questa nuova release porterà  a nuove funzionalità del programma oltre al potenziamento di quelle già esistenti.

Le quattro giornate si svolgeranno orientativamente nella prima metà di aprile secondo un calendario che verrà diffuso nelle prossime settimane. Il corso, che si rivolge a professionisti, consulenti e futuri operatori del settore interessati all’impiego dei sistemi informativi geografici per l’analisi del territorio, mira a fornire una buona conoscenza di base dei sistemi di informazione geografica, presentare una panoramica sui possibili usi dei GIS all’interno dei progetti di cooperazione allo sviluppo (grazie anche alla presentazione di alcuni casi studio realizzati) e, infine, spiegare i campi di applicazione dei GIS, con l’analisi dei programmi open source maggiormente utilizzati per acquisire una buona conoscenza su come si raccolgono, organizzano, elaborano ed analizzano i dati geografici

Tags:

Avvio del Corso in Comunicazione in contesti interculturali

gennaio 20, 2014 By: Segreteria Category: cooperazione e progettazione, corsi professionalizzanti

Dal 16 gennaio, è iniziato il corso per 50 dipendenti del settore pubblico impiegati in attività a contatto con la popolazione migrante della provincia di Macerata. L’obiettivo è migliorare i livelli di gestione ed erogazione dei servizi pubblici rivolti ai cittadini dei paesi terzi e fornire elementi di base di mediazione interculturale al personale del settore pubblico che vive quotidianamente il contatto con l’utenza straniera.

Tre i moduli didattici principali: processi culturali e processi comunicativi; la cultura comunicativa nella civiltà delle “differenze”; intercultura e burocrazia.
Il corso si inserisce nel progetto “Nuovi Cittadini”, di cui il Comune di Macerata è leader, è finanziato con Fondi Fei (Fondo Europeo per l’integrazione dei cittadini dei paesi terzi).

Aperte le preiscrizioni al corso I GIS Open Source: uno strumento a supporto della gestione del territorio

dicembre 17, 2013 By: Segreteria Category: corsi professionalizzanti, tecnologie dell’informazione e della comunicazione

Un connubio vincente quello tra il Cestas e l’Associazione GISMAP che dà vita al corso di formazione “I GIS Open Source: uno strumento a supporto della gestione del territorio”. C’è tempo fino al 20 febbraio 2014 per iscriversi alle 4 lezioni che sveleranno tutti i segreti delle tecnologie GIS. Il corso, che si rivolge a professionisti, consulenti e futuri operatori del settore interessati all’impiego dei sistemi informativi geografici per l’analisi del territorio, mira a fornire una buona conoscenza di base dei sistemi di informazione geografica, presentare una panoramica sui possibili usi dei GIS all’interno dei progetti di cooperazione allo sviluppo (grazie anche alla presentazione di alcuni casi studio realizzati) e, infine, spiegare i campi di applicazione dei GIS, con l’analisi dei programmi open source maggiormente utilizzati per acquisire una buona conoscenza su come si raccolgono, organizzano, elaborano ed analizzano i dati geografici.

Docente del corso Giuliano Ramat che da oltre dieci anni lavora continuativamente nell’ambito dei sistemi informativi geografici e del telerilevamento sia in Italia che, soprattutto, in Paesi in Via di Sviluppo.

Scarica la la domanda di preiscrizione.

Per maggiori informazioni scrivere a chiara.braschi@cestas.org.

Scarica qui la locandina del corso.

Tags: , ,

7 dicembre: Evento conclusivo progetto Che mediterraneo sia

dicembre 05, 2013 By: Segreteria Category: cooperazione e progettazione, corsi professionalizzanti, sviluppo locale e responsabilità sociale d’impresa, tecnologie dell’informazione e della comunicazione

A Bologna i cinque futuri imprenditori avranno modo di mettere a punto i loro progetti, confrontandosi con esperti, istituzioni e società civile. Tra i diversi appuntamenti in agenda, sabato 7 dicembre ore 9.30 saranno i protagonisti di un’iniziativa al Centro interculturale Zonarelli, in cui saranno presenti rappresentanti della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna e dell’associazione di donne egiziane Anassim.

Il progetto “Che mediterraneo sia!”, che ha previsto anche attività a supporto della microimprenditoria femminile in Tunisia e Marocco realizzate da Cospe, Cefa, Aibi e Nexus, continua sul web: una piattaforma e-learning terrà in contatto studenti e tutor, mentre un business forum favorirà lo scambio di esperienze e di consigli su innovazione e startup tra giovani imprenditori egiziani e italiani.

Il progetto con supporto dell’Università di Bologna e il co-finanziamento della Regione Emilia-Romagna, ha visto la partecipazione di venti studenti che, divisi in gruppi, hanno realizzato undici diversi business plan. Una commissione, composta da quattro docenti dell’Università del Cairo e da Daniele Scarpi, professore di marketing dell’ateneo bolognese, ha individuato le cinque migliori per originalità, concretezza e fattibilità, offrendo agli autori l’opportunità di svolgere un viaggio in Italia.